Sei italiani su dieci entrano in banca dai social network

AziendeMarketingMercati e FinanzaSocial mediaWorkspace
Gli italiani comunicano sempre più con i profili social delle banche
3 45 Non ci sono commenti

Social Minds indaga su quanto siano social le banche italiane. Quasi la metà degli italiani intervistati ha contattato la banca via Facebook, altri attraverso Twitter, una minoranza ma significativa tramite comunità online ad accesso riservato

Le banche italiane sono sempre più social. E gli italiani apprezzano la svolta 2.0 degli istituti bancari. Social Minds, che nello studio intitolato La tua banca è social?, ha indagato su quanto siano social le banche italiane, emerge che sei italiani su dieci entrano in banca dai profili sui social network: quasi la metà
degli italiani intervistati ha contattato la banca via Facebook, un quinto attraverso Twitter, una minoranza – ma comunque significativa – tramite comunità online ad accesso riservato. Vediamo i dati che emergono dalla ricerca: il 44% degli intervistati ha conversato con la sua banca via Facebook; il 20% attraverso Twitter; il 12% tramite la community online ad accesso riservato. Le banche che hanno adottato la comunicazione social, applicano le regole della Netiquette, in nome di trasparenza e confronto, all’insegna del social e digital customer care.

Gli italiani comunicano sempre più con i profili social delle banche
Gli italiani comunicano sempre più con i profili social delle banche

Lo scorso ottobre, KPMG, con la collaborazione di Decisyon/ECCE, ha fotografato la presenza delle 21 banche italiane presenti nei social (banche tradizionali, banche pure online/digitali, operatori atipici), stilando il report “Social Banking 2.0”. Da questa ricerca risulta che le banche sui social media hanno registrato un boom del 90% di fan su Facebook e del 180% di follower su Twitter. I fan di una pagina Facebook di una banca si attestano a 1,3 milioni, mentre sfiorano i 70 mila i follower dei profili Twitter. Nel 2014 il numero in progresso di fan e follower ha quasi raddoppiato rispetto allo scorso anno.

Per il campione considerato al 30 aprile il numero di fan su Facebook si attestava a 1.298.171, con un aumento del 90% rispetto all’anno precedente (quasi 2 volte superiore rispetto al 2013), mentre il numero di follower su Twitter era 68.377, con un incremento del 179% rispetto al 2013 (oltre 3 volte rispetto al 2013).

Se le filiali perdono centralità fra le nuove generazioni di clienti, acquistano invece rilevanza gli altri canali, come internet, mobile e social network. Twitter di recente si è alleata a una banca francese, il Groupe BPCE, il secondo istituto bancario d’oltralpe per numero di clienti, per trasferire denaro con un Tweet.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore