Seiko Epson e Toyo: fusioni a cristalli liquidi

Aziende

Ancora in forse, l’accordo potrebbe avvenire per fare fronte alla crescita dei costi in un mercato dove domina il downpricing

I prezzi sono in discesa libera nel comparto dei cristalli liquidi : il downpricing nell’area dei flat panel e Lcd ha fatto soffrire anche un colosso come Samsung nel terzo trimestre conclusosi nelle scorse settimane. Ora due player del settore dei cristalli liquidi intendono porre rimedio annunciando una probabile, ma ancora ipotetica, fusione: si tratta di Seiko Epson e Toyo Communications Equipment, di cui Nec possiede già il 20% di azioni. Del resto l’aumento dei costi, unito al downpricing nell’ambito degli Lcd, spinge molte aziende a cooperare o a fondersi. Secondo LG.Philips LCD, uno dei produttori Lcd, i prezzi sono destinati a scendere di oltre il 15% nel quarto trimestre, più rapidamente di altre previsioni e dopo il calo di un quinto nel terzo trimestre. Soltanto alcuni ritardi nelle consegne dopo alcune joint venture (una delle ultime per gli Lcd è tra Samsung e Sony dal valore di 1,8 miliardi di dollari) potrebbe arrestare, o per lo meno frenare, il downpricing in atto. Infatti alcuni ostacoli con le attrezzature Canon potrebbero rallentare il downpricing degli schermi piatti il prossimo anno, generando ritardi nella produzione da parte dei principali produttori Lcd.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore