Self-service nelle biblioteche con Rfid

MobilityNetworkWlan

A.M. Image presenta a Milano il nuovo sistema per biblioteche di ogni
dimensione basato su Rfid

Bologna –Lib-Chip e’ un sistema semplice ed intuitivo di gestione dei libri che consente di automatizzare il processo di prestito e restituzione dei libri con la tecnologia RFID. La procedura usuale di registrazione dei prestiti prevede un aggiornamento manuale sia della scheda del lettore, sia della scheda del libro, una pratica demotivante per il personale della biblioteca e non scevra da errori. Negli scorsi anni le biblioteche hanno ovviato a tali problemi con sistemi basati prevalentemente sull’impiego di codici a barre per identificare sia i volumi sia i lettori. Questi sistemi richiedono pero’ comunque l’intervento dell’operatore per la scansione dei codici a barre e non facilitano ne’ la ricollocazione dei titoli sugli scaffali ne’ l’inventariazione, con i disservizi che ne conseguono. “L ‘applicazione pratica della tecnologia RFID nelle biblioteche offre vantaggi evidenti” commenta Dante Flammini, Amministratore delegato di A.M. Image Srl. “Questa tecnologia consente di identificare immediatamente i volumi e la loro collocazione, crea una panoramica dei titoli in tempo reale per una gestione tempestiva dei solleciti e, sostituendosi ai sistemi prevalentemente magnetici sinora adottati, protegge le biblioteche contro i furti”. Lib-Chip non e’ un semplice sistema di lettura di tag RFID: forte dei vantaggi offerti da questa tecnologia, consente alle biblioteche di ogni dimensione di implementare ergonomiche postazioni self-service per il ritiro e la restituzione dei libri o dei materiali audiovisivi disponibili, velocizzando e rendendo piu’ sicure tali operazioni. Il prelievo e la restituzione dei libri nella postazione self-service prevede che il lettore appoggi semplicemente il libro sul lettore e confermi su un touch-screen la procedura desiderata. Il sistema si aggiorna automaticamente ed il lettore ritira il suo scontrino. Qualora stia restituendo un libro, lo stesso verra’ appoggiato in un cestino a lato della postazione e l’addetto provvedera’ a ricollocarlo velocemente nel corretto scaffale, in base ai dati contenuti nel tag. L’impiego di postazioni self-service, associato ai vantaggi della tecnologia RFID, consente agli addetti della biblioteca di avere una mappa dettagliata della movimentazione dei titoli e di verificare gli interessi degli utenti in tempo reale. Inoltre, passando vicino agli scaffali con un semplice palmare dotato di antenna, si avra’ un’inventariazione automatica immediata dei volumi e dei materiali audiovisivi. L’enorme risparmio di tempo e la quantita’ di informazioni gestite da Lib-Chip consentono quindi ai bibliotecari di concentrarsi attivamente sul loro compito principale: le operazioni di selezione e gestione dei titoli da mantenere sugli scaffali. Il sistema si interfaccia con tutte le piattaforme software di gestione bibliotecaria ed offre un’ampia gamma di alternative. Grazie ad un apposito strumento di transcodifica Lib-ChipTM garantisce una migrazione automatica dai sistemi magnetici o con codice a barre tradizionali. Bibliostar ha luogo presso il Palazzo delle Stelline a Milano dal 15 al 16 Marzo 2007. A.M. Image Srl presentera’ le proprie soluzioni allo stand 32, padiglione A, piano terra. [ StudioCelentano.it ]

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore