Semestre positivo per Acer

Workspace

Ma all’orizzonte potrebbero prospettarsi nuvole poco rassicuranti. Almeno per quanto riguarda l’Europa.

Il fatturato del semestre appena concluso è più che positivo per Acer che si attesta intorno ai 3 miliardi di dollari a livello mondiale, con un utile altrettanto buono, che nel secondo trimestre si è attestato a circa 26 milioni. Non sfigura il nostro paese che potrebbe portare a casa un fatturato migliore del previsto nell’arco dell’anno, arrivando a circa quota 600 milioni di euro. Nonostante i risultati raggiunti, Gianfranco Lanci, presidente di Acer Emea e dell’International operation business group (Iobg), rilascia dichiarazioni poco entusiastiche, soprattutto per quanto riguarda l’andamento del mercato europeo, trainato per lo più dai paesi dell’Est e dall’Africa. I dati degli osservatori non sono entusiasmanti e molti, tra cui Merryl Linch, hanno affermato che nella seconda metà dell’anno si avrà una diminuizione del mercato dei semiconduttori, causato principalmente dalla scarsa richiesta di computer. Inoltre, l’andamento del mercato europeo è fortemente influenzato dalla posizione dominante dell’euro, che ha favorito i risultati finora raggiunti nei paesi di Eurolandia. Ma che, secondo molti osservatori, potrebbe, a breve, scomparire, con un dollaro di nuovo alle sue performance migliori.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore