Semestre positivo per Tim

Workspace

Il gruppo cresce dell’11.2% grazie al forte incremento delle attività all’estero. Bene anche Tim Spa.

Nel semestre appena concluso, lo scorso 30 giugno, il gruppo Tim porta a casa risultati più che soddisfacenti. Il fatturato raggiunge quota 6.152 milioni di euro in crescita dello 11.2% rispetto al 2003. In netto rialzo anche l’Ebit a quota 1.967 milioni, in aumento del 7.7% e il Mol che si attesta a 2.918 milioni. A trainare la crescita soprattutto le attività internazionali, con il Sudamerica in posizione dominante trainato dal Brasile, dove le linee Gsm nel periodo hanno raggiunto i 3.7 milioni, in rialzo di oltre il 51% rispetto all’anno passato. Attualmente Tim, globalmente, ha superato i 49.6 milioni di linee, con una crescita percentuale di oltre l’11%. Anche Tim Spa fa la sua bella figura con un fatturato a quota 4.803 milioni di euro in crescita del 6.8% e un margine operativo a quota 2.632 milioni, equivalenti a un aumento superiore al 10%. Significativo il contributo dei servizi a valore aggiunto che portano a casa 594 milioni di euro, in crescita del 26% rispetto al 2003. Bene anche i dati relativi all’Arpu, cioè il ricavo medio per utente, in crescita del 3.5%. Marco De Benedetti, amministratore delegato del gruppo, ha evidenziato il significativo trend in rialzo del Sudamerica, che oggi pesa per il 16% sui ricavi. E ha confermato l’obiettivo di portare questo contributo al 20% entro il 2006.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore