Semplificare la struttura IT

Aziende

Bull annuncia i server Blade NovaScale 2021, una piattaforma progettata per ridurre la complessità dell’infrastruttura IT

Il server Blade Bull NovaScale 2021 è dotato di 2 processori Intel Xeon a 64 bit con una frequenza fino a 3.6GHZ, una cache L2 di 1MB, un FSB a 800 MHZ e nuovi dischi SCSI. Il processore Intel Xeon è caratterizzato da una tecnologia di estensione a 64 bit, PCI Express, la nuova generazione di memoria ad alta velocità DDR2 e la funzione DBS per ottimizzare il consumo di potenza. Il server Blade NovaScale 2021 include uno chassis ad alta densità (7U) che ospita fino a 14 blade a 2 vie. Ogni server Blade NovaScale ha il proprio processore di servizio comunicante con un modulo di gestione dello chassis centralizzato, ridondato in modo opzionale. Il Blade NovaScale può essere equipaggiato, in modo opzionale, con capacità di storage fino a 746GB e capacità I/O estese per una più ampia connettività alle reti (LAN/SAN). I server Blade NovaScale supportano Microsoft Windows Server 2003, Red Hat Linux e Novell Linux. I server Blade NovaScale supporteranno la prossima generazione di processori Intel Xeon a 64 bit che forniranno maggiori quantità di memoria cache. La condivisione di componenti critici (alimentatori ridondanti, moduli di gestione, accesso alle reti e midplanes), la densità incrementata e i potenti strumenti di amministrazione consentono di ridurre la complessità delle grandi infrastrutture IT, di semplificare e velocizzare le fasi di deployment, migliorando così l’individuazione e la risoluzione dei malfunzionamenti. I server Blade NovaScale assicurano i livelli di flessibilità, interoperabilità e continuità di servizio richiesti dalle nuove infrastrutture service-oriented. Rappresentano la soluzione ottimale per ridurre il Total Cost of Ownership dei Data Center, diminuendo di molto i tempi di messa in opera e di gestione.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore