Sempre più streaming nel mercato musicale

AziendeMercati e Finanza
Sempre più streaming nel mercato musicale
1 0 Non ci sono commenti

Il fatturato dello streaming in U.S.A. mette a segno una crescita a doppia cifra nella prima metà del 2016: detiene metà delle vendite del mercato della musica. Le anticipazioni della RIAA, alla vigilia del lancio dei nuovi servizi in abbonamento di Amazon e Pandora

Dopo due decadi di declino delle vendite, a causa dell’impatto della pirateria digitale e dei prezzi in caduta libera, il mercato musicale sta vivendo una fragile ripresa. grazie alla crescita dei servizi in streaming a pagamento come Spotify ed Apple Music. Proprio nei giorni scorsi, Spotify ha festeggiato i 40 milioni di abbonati, mentre Apple Music contra 17 milioni di iscritti a pagamento.

La spesa musicale retail ha registrato un incremento dell’8.1% a 3.4 miliardi di dollari nella prima metà del 2016, secondo una bozza di metà anno del report redatto dallaRecording Industry Association of America (Riaa), pubblicato da Bloomberg News. L’industria delle sette note negli U.S.A dovrebbe espandersi tornare ad espandersi nella seconda metà dell’anno: si tratta del primo ritorno alla crescita dopo il decennio 1998-1999.

Sembra tutto merito dello streaming. I servizi Internet concedono agli utenti la possibilità di ascolto milioni di brani musicali senza pubblicità, in cambio del pagamento di un abbonamento mensile, oppure gratis con gli spot. Il fatturato dello streaming in U.S.A. mette a segno una crescita del 57% a 1.6 miliardi di dollari nella prima metà del 2016: detiene metà delle vendite del settore, più degli album, in declino, e dei singoli. Gli abbonamenti allo streaming hanno totalizzato 1.01 miliardi di dollari, secondo i dati della RIAA.
La musica on-demand in streaming non è più un fenomeno da hipster, per ragazzi al college e giovani” ha spiegato Larry Miller, ex executive dell’industria musicale, oggi docente all’Università di New York.

La musica supportata dalla pubblicità, lo streaming on-demand è salito del 24% a 195 milioni di dollari nella prima metà del 2016. Le vendite di supporti fisici nella musica sono scese del 14%.

Si prevede l’ingresso di Amazon e Pandora nel mercato con servizi di streaming musicale low-cost. Amazon sarebbe in procinto di lanciare un abbonamento mensile sul modello Spotify: 5 dollari al mese, in esclusiva sul proprio player Echo. Il nuovo servizio da 10 dollari mensili replicherebbe, invece, le caratteristiche offerte dalla maggior parte dei competitor.

Sempre più streaming nel mercato musicale
Sempre più streaming nel mercato musicale
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore