Sempre più su la spesa on-line

E-commerceMarketing

A spingerla sono le donne, che hanno soppiantato gli uomini nel ruolo di buyer

Fino a poco tempo fa si riteneva che fossero gli uomini i clienti-tipo dello shopping sul web. Forse il logo comune si era venuto a creare per il fatto che la categoria professionale maschile continua comunque a essere identificata come quella degli opinion maker e dei decisor (ma forse si tratta solamente unillusione da parte del cosiddetto sesso forte, specialmente se si pensa che la societ pi ricca del mondo – quella americana – da tempo di stampo matriarcale). Niente di pi falso. Lo ha constatato una societ di e-commerce (la Shop.org), che – dopo avere analizzato report su report – ha reso noto che le donne comprano su Internet con la stessa frequenza degli uomini, se non addirittura di pi (qui entra in gioco leterno feeling esistente tra acquirente-donna e oggetto da acquisire). Secondo Shop.org, nel 2002 gli acquisti on-line arriveranno a toccare il 41%, rappresentando il 3,2% delle vendite retail. Al primo posto della lista fatta dalla societ di ricerca ci sono i viaggi, che dovrebbero raggiungere questanno un fatturato di 20 milioni di dollari.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore