Sentenza Corte d’Appello di Roma: I bollini Siae sono illegittimi, rimborsi al via

Autorità e normativeNormativa
Corte di Giustizia UE: Bocciati equo compenso ed esclusiva a Siae
1 0 Non ci sono commenti

La sentenza della Corte d’Appello di Roma ammette i rimborsi. si prospettano cause contro la Siae intentate da decine se non centinaia di editori, grandi e piccoli. La società autori ed editori ricorrerà in Cassazione

La saga sulla legittimità dei bollini Siae si protrae da anni, ma forse ha raggiunto un punto fermo, che si materializza nella Sentenza della Corte d’Appello di Roma. A causa del ritardo nella comunicazione tra lo Stato italiano e la Commissione europea, i bollini Siae risulterebbero illegittimi e la sentenza potrebbe costare cara alla Società Italiana degli Autori ed Editori (Siae). Sono i gioco cifre fra i 60 e 70 milioni di euro, incassati “indebitamente” tra il 2000, l’anno di entrata in vigore del balzello e il 2007.

Sentenza Appello: I bollini Siae sono illegittimi, rimborsi al via
Sentenza Corte d’Appello di Roma: I bollini Siae sono illegittimi, rimborsi al via

L’Italia, che aveva informato in ritardo le autorità europee sulla riforma anni ’90 di un provvedimento originariamente datato 1941, ha risolto la lacuna solo nel 2009: significa che i provvedimenti della Siae, come l’apposizione di bollini e le certificazioni su alcuni cd, avvenute nell’arco della prima decade del 2000, dovrebbero in teoria essere considerati non-legittimi e quindi si prospetta il rimborso dei soldi, versati senza giustificazione alla Siae. Lo stabilisce una sentenza del novembre 2007 della Corte di giustizia della Comunità europea: ciò si oppone al principio del libero scambio delle merci.

Ora è intervenuta la sentenza della Corte d’appello di Roma, che ha condannato la Siae alla restituzione di quasi 250 mila euro (compresi gli interessi maturati) a due società editrici di Milano.

Probabilmente la Siae ricorrerà in Cassazione. Ma la sentenza della Corte d’appello di Roma richiede l’immediata eseguibilità

E si prospettano cause contro la Siae intentate da decine se non centinaia di editori, grandi e piccoli. Se tutti otterranno la restituzione di quanto versato tra il 2000 e il 2009, si profilano problemi per le casse della Siae.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore