Senza rete la cena di Obama con i Ceo dell’Hi-tech

MarketingNetworkReti e infrastrutture

Il flop dei cellulari alla cena di Obama con i Ceo dei Big della tecnologia. L’era digitale ha bisogno di più attenzione da parte della politica anche nella culla dell’Hi-tech

Anche Steve Jobs ha partecipato alla cena del Presidente Usa Barack Obama, in cui erano seduti al tavolo, tutti insieme, i Ceo di Cisco (John Chambers), Oracle (Larry Ellison), Google (Eric Schmidt), Apple (Steve Jobs), Twitter (Dick Costolo), Yahoo! (Carol Bartz) e Facebook (Mark Zuckerberg). Una cena per pochi intimi in Silicon Valley ma senza copertura della rete. Ebbene sì, mancava il segnale telefonico a Woodside nella dimora del venture capitalist John Doerr.

La cena per “pianificare il futuro” è avvenuto fuori dal raggio di ripetitori. E non per motivi di segretezza, ma perché gli Usa non hanno mai avuto un buon livello di copertura 3G. L’assenza di concorrenza nel mercato Tlc statunitense, dominato dall‘oligopolio AT&T, T-Mobile e Verizon, fa sì che manchi la rete nel paese dove si progettano gli smartphone e le piattaforme per smartphone. Non a caso Obama ha promesso più banda larga per tutti.

E non va meglio nella via all’informatizzazione: anche nella sede degli archivi nazionali di Washington solo il 5% di 2 miliardi di documenti è stato digitalizzato. L’era digitale ha bisogno di più attenzione da parte della politica anche nella culla dell’Hi-tech. Lo stimolo economico del 2009 ammontava a 7.2 miliardi di dollari in investimenti IT.

Dì la tua in Blog Café: Il 40% dei tweet dal cellulare

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore