Sergey Brin: Google resterà in Cina, anche se i negoziati durassero due anni

Aziende

In occasione della TED conference, Sergey Brin, co-fondatore di Google, ha parlato di Cina con cauto ottimismo

Solo pochi giorni fa Reutersriportava che Baidu è il vero “vincitore” dello scontro fra Google e Cina: Baidu, che controlla oltre il 60% del mercato delle ricerche online in Cina, lo scorso 10 febbraio ha toccato la quotazione record di 473,58 dollari. Se Google uscisse dalla Cina, dicono gli analisti, Baidu deterrebbe gran parte del 30% del mercato cinese oggi in mano all’azienda Usa.

In occasione della TED conference,Sergey Brin, co-fondatore di Google, ha parlato di Cina con cauto ottimismo e spirito Zen (e un pizzico di confucianesimo): Google resterà in Cina, anche se i negoziati durassero due anni. Lo riporta V3 . Anche il Ceo Eric Schmidt ha detto di non volere uscire dalla Cina: perché la Cina può fare a meno della BigG, ma non il contrario.

Leggi anche: Google e Cina, braccio di ferro sulla censura online

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore