Seriale è meglio

LaptopMobility

Ecco quello che dovete sapere se state pensando di aggiungere un’unità
di questo tipo al vostro PC.

Non è più una rarità trovare hard disk Ultra Ata da 250 Gbyte e quasi nessun produttore offre ormai prodotti con meno di 80 Gbyte di capacità. L’utente però non dovrebbe preoccuparsi solamente della capienza nello scegliere un hard disk. La novità sicuramente più interessante degli ultimi tempi è infatti costituita dalla disponibilità di drive con interfaccia Serial Ata, che si propongono in molti casi come gli eredi dei modelli Ultra Ata paralleli. Di fatto in molti casi le principali tecnologie, come quelle delle testine o delle parti meccaniche sono analoghe a quelle dei drive Ultra Ata. Lo standard Serial Ata utilizza un sistema di comunicazione seriale anziché parallelo, e questo consente di ottenere, almeno in teoria, performance migliori, ma non solo. Un hard disk Serial Ata si presenta, infatti, con cavi di collegamento decisamente più sottili rispetto alle consuete piattine, che permettono una migliore circolazione dell’aria e quindi anche temperature d’esercizio più basse nel limitato spazio del cabinet del Pc. Abbiamo provato cinque hard disk Serial Ata dei principali produttori per verificarne le prestazioni e la competitività, ma prima di proseguire, diamo uno sguardo a quali sono le principali differenze fra Ata/100 e Serial Ata.

L’articolo prosegue sul numero 212 di Pc Magazine

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore