Server: le unità crescono molto più del fatturato

Aziende

Nel secondo trimestre 2004 le unità server vendute, a livello mondiale, crescono del 24% mentre il fatturato cresce del 7,7%

Nel secondo trimestre cresce bene il mercato mondiale dei server in termini di unità (+24% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente), ma i risultati in termini di fatturato non sono altrettanto positivi e rimangono al di sotto delle due cifre di crescita (+7,7%). Si vendono più macchine meno costose. A guidare la classifica del fatturato è Ibm, con oltre 3 miliardi e mezzo di dollari di fatturato, che porta Big Blue ad assestarsi su una quota del 30,7% di mercato e un incremento del 10,8% rispetto al secondo trimestre del 2003. È seconda Hp con oltre 3,1 miliardi di dollari, una quota del 27,3% e un aumento del 4,3% (le difficoltà dell’azienda di Carly Fiorina in questo segmento sono però emerse con l’analisi dei risultati del terzo trimestre 2004 dell’azienda, relativo al periodo maggio-luglio quindi non direttamente confrontabile con i dati Gartner, che evidenzia un -5% nel settore server-storage rispetto al trimestre precedente). Al terzo posto Sun, con 1,5 miliardi di dollari, il 13% del mercato e un incremento, però, solo del 2,9%. Ottime le performance di Dell, che ha venduto il 20% in più rispetto all’anno precedente e ha raggiunto il 9,8% del mercato in valore con un fatturato di oltre 1,1 miliardi di dollari. Al quinto posto Fujitsu Siemens, con poco più di mezzo miliardo di venduto, il 4,5% del mercato e un aumento del 6,9%. Diversa la dinamica in termini di unità, dove al primo posto risulta Hp con oltre 463mila server, il 22,7% in più rispetto allo scorso anno, mentre al secondo si posiziona Dell, con quasi 338mila unità, oltre il 29% in più, e al terzo si colloca Ibm, con oltre 238mila pezzi venduti, cioè il 18,5% in più, segue Sun, che ha venduto più di 90mila macchine, con una crescita di oltre il 38%. Questi dati confermano che Hp ha “perso” soprattutto nella fascia high end. Gartner osserva inoltre le attese nei confronti dei sistemi basati sui processori x86 estesi a 64 bit rilasciati da Amd e Intel, mentre, per quanto riguarda i sistemi operativi, segnala che Windows copre il 34,4% del mercato e Linux, che continua sempre la crescita con tassi in doppia cifra, il 9,5%. “In generale, ogni area geografica mostra crescite positive anno su anno in termini di fatturato. Inoltre rileviamo una crescente attività del mercato x86-64 così come continua la forte crescita dei server di fascia bassa”, ha concluso Mike McLaughlin, analista Gartner.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore