SGI si riprende?

CloudServer

Solo sei mesi fa era stata data notizia della grave crisi che aveva colpito
la società e che l’aveva condotta sull’orlo del fallimento

L’otto maggio scorso Silicon Graphics era entrata nel cosiddetto capitolo 11 del codice degli Stati Uniti, il quale regola la bancarotta, rendendo possibile riorganizzare la società e pagare i debiti senza chiudere l’attività. A oggi, perfettamente in linea con le previsioni, SGI afferma di essere uscita dal capitolo 11. L’obiettivo è stato raggiunto grazie a un generale ridimensionamento, all’elezione di un nuovo consiglio d’amministrazione e management, e a un riassetto tale da poter risparmiare 150 milioni di dollari l’anno. Tutto questo pagando i debiti esistenti e ricapitalizzandosi. La nuova strategia principale di SGI è quella di rivolgersi al settore dell’Enterprise Data Management oltre al classico settore militare e scientifico con macchine per l’High Performance Computing. In particolare, per quanto riguarda il mercato del data storage, la società ha reso disponibile il nuovo SGI InfiniteStorage NAS.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore