Sharp ci prova col pollice

Network

Il nuovo PDA di Sharp risolve il problema della tastiera con un po di fantasia

Avete problemi a comunicare col vostro PDA? Vi siete fatti regalare per natale, disperati, un corso rapido di palmografia? Sharp ha risolto il vostro problema, o così dice. Il nuovo Zaurus SL-5500 integra una piccola tastiera progettata per essere utilizzata con i pollici. In realtà questidea è stata già applicata sui PDA della BlackBerry, ma nello Sharp la tastiera, a riposo, si nasconde e permette di risparmiare spazio quando non è necessaria. In uscita nei primi mesi del 2002, Sharp non sa ancora esattamente che prezzo dare al suo nuovo prodotto. Resta inteso che esso sarà competitivo con gli altri prodotti sul mercato. LSL-5500 avrà comunque un sistema di riconoscimento della scrittura, proprio come gli altri palmari. La tastiera servirà solo per inserire il testo più velocemente grazie ai pollici… ci chiediamo come sia possibile, ma Sharp sostiene che chi lha provata ha gradito. Più interessante forse di questo curioso e non convincente gadget tecnologico, è il fatto che lSL-5500 verrà venduto con un sistema operativo Linux e con un ambiente di sviluppo Personal Java di serie. La scelta è stata fatta per un interesse dichiarato verso il mercato enterprise, dove disporre di un PDA Linux integrabile con le tecnologie IT già presenti in azienda può fare la differenza. Il PDA ha due slot di espansione, un processore StrongARM da 206Mhz e 64Mb di memoria. Inoltre è in grado di riprodurre brani MP3 e video Mpeg-1.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore