Shopping di Natale: i retailer online in cerca di keyword

E-commerceMarketing

Oltre mezzo milione di italiani acquisteranno su Internet digitando sui
motori di ricerca alcune parole chiave natalizie

600mila italiani quest’anno faranno lo shopping natalizio su Internet. I grandi e-tailer, gli operatori del commercio elettronico, sono pronti a intercettarli e a trasformare questo nuovo trend in una concreta occasione di profitto? Non del tutto, secondo Global Media. Per questo la società specializzata nel web marketing ha deciso di fare un proprio personale regalo di Natale a tutti gli e-tailer italiani: niente commissione di agenzia su tutte le campagne di keyword advertising natalizie che verranno pianificate entro il 15 novembre. Da Google Trends emerge infatti che spesso i navigatori non hanno le idee chiare su cosa stanno cercando e quindi interrogano i motori un po’ stile oracolo, ovvero non limitandosi a digitare il nome dell’articolo ricercato, ma chiedendo al motore di fornire veri e propri suggerimenti. Sul web, esattamente come nelle vie del centro, lo shopping rischia di essere ogni giorno più difficile all’approssimarsi del Natale. Ovviamente gli articoli dello shopping natalizio degli e-tailer sono diversi da quelli dei consumatori e si chiamano keyword, ovvero le parole chiave che si pagano un tanto al clic da acquistare per poter essere inseriti ai primi posti dei motori di ricerca. Solo che un po’ come avviene nel mondo non virtuale, anche sul web sotto Natale tutto costa un po’ di più e le keyword non fanno eccezione: all’approssimarsi delle festività i prezzi d’asta saliranno sensibilmente perché tutti vorranno acquistare le parole corrispondenti agli articoli più ricercati dai forzati dello shopping natalizio online. Gli indecisi alla ricerca di un regalo digitano anche frasi quali ?regalo natale? o ?idee regalo natale?, che infatti tendono ad evidenziare un picco rilevante all’approssimarsi delle festività. Ma digitatissime sotto Natale sono anche frasi meno scontate, quali ad esempio ?bambini Natale?. Per questo motivo e per il fatto che le keyword più ovvie sono anche quelle più richieste e dunque più care, è necessario che gli e-tailer si affidino a società esperte nel web marketing, società dotate non solo di solide relazioni con i motori di ricerca, ma anche di approfondite competenze relative ai comportamenti in Rete dei consumatori e che dunque possono pianificare campagne online in grado di far fruttare al massimo gli investimenti dei clienti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore