Si discute oggi unimportante udienza del Caso Microsoft

Management

Un consulente di Ict, ex-dipendente della Casa di Seattle, cerca di dimostrare al giudice la modularità di Windows

La giornata odierna pu essere molto importante ai fini del risultato del processo Microsoft per la questione antitrust. Infatti prevista per oggi ludienza di un consulente di Information communication technology, in passato dipendente del colosso di Seattle, che dovr testimoniare se possibile o meno sostituire un modulo del software Microsoft con altri, prodotti dai competitor. Secondo laccusa ci non possibile, in quanto le configurazioni tecniche installate allorigine sarebbero strutturate in maniera tale da impedire di fatto un eventuale scambio intermodulare. La Microsoft si difende sostenendo che gli elementi costitutivi del sistema operativo sono complementari luno allaltro fin dallorigine e che una loro eventuale disattivazione determinerebbe il decadimento e la fine della stessa architettura. Da tempo la politica del costruttore di Seattle quella di mettere allinterno dello stesso pacchetto sia il software vero e proprio sia il middleware (il software intermedio che – pur non facendo parte della piattaforma di base – essenziale per le attivit di base), in modo da fornire allutente tutte le applicazioni che gli servono, senza la necessit di ricorrere ai programmi di altri produttori. La testimonianza di oggi si avvarr anche di un test, che verr fatto di fronte al giudice con una versione di Windows attualmente sistente, anche se poco commercializzata.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore