Si è concluso il Top Audio & Video Show

Management

Una manifestazione dedicata all’alta fedeltà audio e video, sospesa tra nostalgia del passato e proiezione verso il futuro

Dal 16 al 20 settembre si è tenuta, nei locali del Quark Hotel di Milano, l’edizione 2004 del Top Audio & Video Show, esposizione patrocinata dall’APAF (Associazione per la Promozione dell’Alta Fedeltà) dedicata ai massimi livelli della tecnologia per la riproduzione audio e video. Hanno partecipato 107 aziende, tra cui molti produttori di materiale high-end estremamente specializzato, che nelle salette del Quark hanno potuto far ascoltare le meraviglie dei loro diffusori audio a un ristretto pubblico di intenditori. Come sempre in queste occasioni, si sono mescolate tecnologie recentissime con altre tenute in vita solo dal fervore degli appassionati. Così, accanto ai banchi che vendevano gli intramontabili dischi di vinile, si poteva ascoltare la dimostrazione della nuova tecnica di registrazione tridimensionale “2+2+2” che si propone di riprodurre in tutto e per tutto l’ambiente sonoro originale. E, accanto ad apparecchi per la riproduzione di digitalissimi DVD-Audio e SACD, troneggiavano orgogliosi gli amplificatori valvolari che riesumano il glorioso marchio milanese Geloso. Tra le aziende presenti citiamo in particolare NEC, che ha colto l’occasione per presentare ai giornalisti le sue nuove tecnologie. Schermi al plasma dotati di ogni sorta di accorgimento per migliorare la qualità della visione e, soprattutto, per evitare il temuto effetto burn-in, cioè la creazione sullo schermo di immagini permanenti dovuto a riprese statiche. E proiettori che sono in grado di inserirsi all’interno di una rete wireless, consentendo di recuperare e mostrare le proprie presentazioni anche senza necessità di un computer d’appoggio.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore