Si è tenuta a Roma, il 4 febbraio, la 1ª Conferenza Nazionale dellAlta Dirigenza dello Stato

NetworkProvider e servizi Internet

Il Ministro Lucio Stanca In uno Stato moderno ci deve essere unamministrazione pubblica moderna. Con lamministrazione elettronica lo Stato è ancor più al servizio del cittadino

Come riporta il comunicato stampa del Ministero, la rete e le-mail portano alla Pubblica Amministrazione non solo efficienza interna e nei rapporti con i cittadini, ma anche grossi risparmi. Il Ministero degli Esteri, ad esempio, utilizzando la rete ha ottenuto una riduzione di ben 17 tonnellate di carta solo per lo scambio di telegrammi con le sedi estere e con la diffusione di caselle di posta elettronica ha praticamente annullato lo smistamento di carta al proprio interno, ha detto Lucio Stanca, ministro per lInnovazione e le Tecnologie, alla 1a Conferenza Nazionale dellAlta Dirigenza dello Stato, ricordando che lobiettivo da perseguire, quindi, è quello di attivare una casella e-mail per ogni dipendente. Entro la fine della legislatura la posta interna della pubblica amministrazione dovrà essere esclusivamente in e-mail. Il ministro Stanca si è soffermato sullesigenza che in un Paese moderno lamministrazione pubblica sia moderna. Per questo bisogna puntare al pieno sfruttamento dellinvestimento fatto dallo Stato in tecnologia e a rimuovere la cultura proprietaria della singola amministrazione, in quanto ogni giorno si scontrano due modelli alternativi uno cooperativo, in cui le amministrazioni operano per obiettivi condivisi e per il raggiungimento del risultato; laltro, per competenze, in cui ogni amministrazione opera nella difesa del perimetro di attribuzioni normative. Questultimo modello è antistorico e non va nella direzione del buon andamento degli uffici, previsto dalla Costituzione. Insomma, ha sottolineato Stanca, le singole amministrazioni devono saper attenuare la difesa esasperata dei propri confini, in cui funzionano come compartimenti stagni ed è lutente che le fa comunicare fra loro portando ad esse la propria documentazione. Secondo il ministro non ci sono alternative questa funzione la deve compiere la connessione digitale in quanto in una logica di amministrazione moderna in rete è linformazione che circola da un sistema ad un altro. Il cittadino, quindi, da casa, dallufficio, dallestero può interloquire sempre con la pubblica amministrazione ed accedere ad una infinità di servizi on line, ponendo così fine alle code. Dopo aver ricordato che lamministrazione elettronica, le-Government, è diventata una priorità politica per lUnione Europea dopo le decisioni prese a Lisbona per rendere il sistema europeo più moderno, più dinamico e più competitivo, il ministro Stanca ha sostenuto che con le-Government oggi e con le-Democracy domani stiamo assistendo ad un processo storico, come il passaggio dallo stato feudale a quello moderno, basato anche su un rapporto più semplice, più efficace e più veloce tra cittadino e amministrazione. E, di conseguenza, con unampia accessibilità alla pubblica amministrazione indipendentemente dal luogo (non più code) e dal tempo (24 ore al giorno, 7 giorni la settimana), con grande trasparenza e con più partecipazione democratica alla vita delle istituzioni. Il ministro per lInnovazione e le Tecnologie ha poi annunciato che, dintesa con quello per la Funzione Pubblica, varerà uno specifico programma di formazione per lalta dirigenza dello Stato per favorire la conoscenza delle positive implicazioni derivanti dallimpiego delle nuove tecnologie nella organizzazione pubblica. Infine il ministro Lucio Stanca ha detto che sono ancora troppi i funzionari che temono le politiche del cambiamento, ossia la modernizzazione dello Stato e lamministrazione elettronica e per questo ha auspicato che siano rimosse le reazioni destinate a preservare i privilegi in quanto il cambiamento è generatore di progresso e di ammodernamento del Paese.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore