Si spende sempre più in sicurezza

Sicurezza

Ad affermarlo è una recente indagine condotta dall’Associazione Bancaria
Italiana

Secondo l’Abi (Associazione Bancaria Italiana) nel 2006 sono stati spesi per la sicurezza informatica 213 milioni di euro, con un incremento di oltre il 20 per cento rispetto al 2005. La stessa Abi ha messo a punto una centrale d’allarme per attacchi informatici: svolge un’attività di presidio in tema di sicurezza informatica mediante la collaborazione fra banche, partner tecnologici e istituzioni (Banca d’Italia, Ministeri, Forze dell’Ordine). E dato che il nuovo tipo di furto mostra una tendenza in crescita, la Centrale d’allarme ha predisposto alcuni suggerimenti che potrebbero risultare utili a contrastare la diffusione del fenomeno (per scoprire quali sono si può consultare il sito: www.abilab.it/abilab/default. jsp?page=custom/index.jsp &pag=130 . jsp?page=custom/index.jsp & pag=130)

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore