Sicilia: Stanca, ulteriore stanziamento per 192 milioni di euro

NetworkReti e infrastrutture

"Confermato un impegno senza precedenti per il rilancio dell’Isola attraverso le nuove tecnologie"

ROMA. Il Governo ha appena stanziato oltre 156 milioni di euro per lo sviluppo e la realizzazione di progetti per la Società dell’Informazione nell’isola, cui si aggiungono altri 36 milioni di euro di fondi regionali, comunitari e privati, per un investimento totale di quasi 192 milioni di euro. Il finanziamento e’ frutto dell’accordo integrativo firmato il 27 maggio a Roma tra i Ministeri dell’Economia e Finanze, il Dipartimento per l’Innovazione e le Tecnologie del ministro Lucio Stanca, il CNIPA-Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione e la Regione Siciliana, e che segue l’Accordo di Programma Quadro (APQ) del marzo scorso che aveva attivato nell’isola fondi per 52,5 milioni di euro, di cui 27 milioni stanziati dal Governo e 25,5 dalla Regione. “L’atto integrativo di oggi”, ha detto il Ministro per l’Innovazione e le Tecnologie, Lucio Stanca, “testimonia ancora una volta la forte volontà di rilanciare il Mezzogiorno attraverso una leva fondamentale quale e’ l’innovazione tecnologica. Gli stanziamenti di oggi, infatti, si inseriscono in una politica mirata e specifica per lo sviluppo della Società dell’Informazione che ha già portato nel Sud complessivamente oltre 728 milioni di euro”. Guardando anche alla diffusione di strumenti digitali che rilancio la competitività delle imprese, l’odierno accordo integrativo prevede interventi che completano sul territorio siciliano l’attuazione dei Programmi del ministro per l’Innovazione e le Tecnologie finanziati dal CIPE e nello specifico il Programma “Per lo sviluppo di servizi a larga banda”, che prevede lo sviluppo di servizi di telemedicina e teleformazione, la digitalizzazione della filiera agro-alimentare, il Sistema Informativo Territoriale Integrato Regionale (SITIR), l’ampliamento dei servizi regionali del Sistema Pubblico di Connettività; i tre interventi inerenti il programma “ICT per l’eccellenza dei territori” e, infine, il progetto “Servizi infrastrutturali locali SPC-SICARS” di interoperabilità e cooperazione applicativa. StudioCelentano.it

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore