Sicurezza 7/7: I danni di DigiNotar, La lezione di WikiLeaks, I costi del cyber-crime, Sony assume esperto di sicurezza dopo il flop Psn

CyberwarMarketingSicurezza

I certificati fraudolenti di DigiNotar non si arrestano. L’evoluzione della “fuga di notizie”, da WikiLeaks a GlobaLeaks. Il cyber-crime sotto la lente di Symantec. Sony assume esperto per blindare il suo cloud

I danni di DigiNotar: Il caso DigiNotarm, un grave caso di sicurezza IT, si espande a macchia d’olio. Dopo il blocco di Google ai certificati SSL fasulli,  adesso si scopre che non è poissibile ritirare subito i certificati fraudolenti, ma – come stanno procedendo Microsoft e la PA olandese – il ritiro deve essere progressivo, perché la sostituzione, soprattutto nel m2m (machine to machine) non è immediato. In Olanda ad usare quei certificati era l’agenzia locale delle tasse. Se malintenzionati avessero controllato la piattaforma di identity management, avrebbero potuto modificare perfino i dati dei contribuenti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore