Sicurezza 7/7: Occhio al riconoscimento facciale su Facebook, MacDefender diventa MacShield

CyberwarMarketingSicurezza

Sophos suggerisce come disattivare l’opzione “Suggerisci agli amici le foto in cui ci sono io” all’interno delle Impostazioni sulla privacy. Si chiama MacShields ma è sempre MacDefender

Occhio al riconoscimento facciale su Facebook: Il social network con oltre 500 milioni di utenti ha modificato le impostazioni privacy con il lancio del riconoscimento facciale. Gli utenti Facebook possono controllare questa nuova funzionalità disattivando l’opzione “Suggerisci agli amici le foto in cui ci sono io” all’interno delle Impostazioni sulla privacy. Per capire come farlo e come configurare le altre impostazioni sulla privacy, Sophos offre i suoi consigli. Sophos raccomanda agli utenti Facebook di configurare in maniera efficace le proprie impostazioni sulla privacy dopo che il noto social network ha attivato la nuova opzione di photo-tagging. Il riconoscimento facciale suggerisce il tag giusto con il nome delle persone presenti nelle foto postate dagli utenti.

Il nuovo strumento ha l’obiettivo di incentivare gli utenti a taggarsi vicendevolmente nelle foto, ma l’opzione era inattiva nel resto del mondo.
In questi giorni invece, gli utenti Facebook  hanno notato che la funzionalità è stata attivata automaticamente, senza nessun tipo di comunicazione al riguardo. Facebook si è scusata del “disguido”, che ha creato un fondato allarme privacy.

Il social network non permette agli utenti di pre-approvare le foto in cui vengono taggati. Gli utenti possono infatti eliminare il tag manualmente solo dopo essere stati taggati. “Molto utenti si sentono a disagio sapendo che siti come Facebook possono riconoscere i loro volti e utilizzare tale informazione senza il loro consenso” commenta Graham Cluley, senior technology consultant di Sophos. “La maggior parte degli utenti Facebook non sa gestire in modo corretto le proprie impostazioni sulla privacy e ritiene che il sistema sia molto confuso. Diventa inoltre ancor più difficile mantenere il controllo sui propri dati se Facebook modifica continuamente tali impostazioni, senza avvisare in modo chiaro e tempestivo gli utenti. Sarebbe importante che il social network implementasse la funzione di “Attivazione” della funzionalità di riconoscimento facciale, anziché costringere gli utenti a disattivarla in un secondo momento”.

Riconoscimento facciale su Facebook
Riconoscimento facciale su Facebook
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore