Sicurezza 7/7: Vecchio furto su Linkedin, 167 milioni di dati trafugati

AutenticazioneSicurezza
Sicurezza 7/7: Vecchio furto su Linkedin, 167 milioni di dati trafugati
2 12 Non ci sono commenti

LinkedIn suggerisce agli utenti di adottare password più sicure e implementare il sistema della doppia autenticazione

Vecchio furto  su Linkedin, 167 milioni di dati trafugati: sul mercato nero password e email, frutto di un vecchio furto risalente al 2012, valgono 2.200 dollari. I dati trafugati quattro anni fa sono quotati 5 Bitcoin a dato.

Sicurezza 7/7: Vecchio furto su Linkedin, 167 milioni di dati trafugati
Sicurezza 7/7: Vecchio furto su Linkedin, 167 milioni di dati trafugati

Il social network per professionisti suggerisce agli utenti di adottare password più sicure e implementare il sistema della doppia autenticazione.
Se è stata cambiata la combinazione email/password dell’account dopo il 2013, l’utente non deve preoccuparsi anche se compare fra i 100 milioni di utenti i cui dati di accesso sono stati catturati e pubblicati online.

Secondo il sito Motherboard, i dati trafugati sono in vendita i dati sul sito The Real Deal: “La vicenda sta emergendo ora, non è stata presa seriamente quando è accaduta. Secondo le mie informazioni il database delle informazioni rubate è in mano ad un gruppo di russi“, aggiunge uno dei responsabili del sito LeakedSource, il quale afferma che “il 90% delle password è stato manomesso in 72 ore“.

In una prima fase, LinkedIn aveva ammesso le indagini sull’hackeraggio, confermando solo il furto di 6,5 milioni di password, cifra inferiore rispetto ai 100 milioni di account effettivamente a rischio.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore