Sicurezza: un mercato in espansione

CyberwarSicurezza

Idc registra incrementi a due cifre per la spesa in sicurezza informatica in Italia

IDC ha presentato a Milano, nel corso della Security

Conference

2005, i risultati di un’indagine sullo stato del mercato della sicurezza IT in Italia, realizzata tra Febbraio e Marzo 2005. Uno dei primi dati rilevati conferma che la spesa in sicurezza continua a crescere a due cifre, registrando un incremento medio annuo previsto dal 2003 al 2007 pari al 17%, confermandosi una delle poche eccezioni in un contesto generale di mercato IT tendenzialmente stagnante. “La crescita significativa di questo settore è da correlare a diversi fattori, tra cui la crescente apertura dei sistemi informativi delle aziende italiane ai servizi online e wireless a valore aggiunto, la maggiore integrazione dell’offerta di IT Security con aspetti organizzativi e di sicurezza fisica, quali la sorveglianza, l’ingresso nel mercato di operatori provenienti da settori contigui a quello della sicurezza in senso stretto e l’estensione della sicurezza verso l’area dei servizi”, ha dichiarato Roberto Mastropasqua, Direttore Ricerca, IDC Italia. Infine rispetto al passato, Idc coglie dei cambiamenti. Un primo cambiamento riguarda le scelte di investimento delle aziende di medie e grandi dimensioni, non più ancorate a soluzioni basic, come antivirus e firewall, ma proiettate verso aree a più elevato valore aggiunto, quali per esempio l’autenticazione degli accessi, la crittografia e l’intrusion detection. Un secondo fattore di novità è rappresentato dalla crescita di consapevolezza delle aziende nei confronti della necessità di garantirsi una continuità del business in caso di attacchi informatici o di errori e manomissioni interne. Dopo la difesa perimetrale, è proprio la business continuity l’area ove sono percepiti i maggiori problemi per la sicurezza IT dell’azienda. È in crescita numero delle aziende che hanno sviluppato un approccio strutturato alla gestione della sicurezz a. È infatti in aumento il numero di imprese che hanno attribuito la responsabilità della gestione della propria sicurezza IT a un manager dedicato, invece che inserire questa responsabilità all’interno dei compiti del direttore IT.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore