Siemens Italia nel 2005-2006

AziendeMercati e Finanza

Crescono ordini e fatturato del gruppo

In netto miglioramento rispetto al precedente anno, si è chiuso il 30 settembre scorso l’esercizio 2005/06 di Siemens Italia, che ha visto il gruppo, guidato dal nuovo Amministratore Delegato Vincenzo Giori, definire e mettere a segno passaggi cruciali per il rinnovamento e la crescita futura. La reingegnerizzazione di alcuni importanti processi e l’avvio delle attività di riorientamento del portfolio hanno permesso, già in questo esercizio, di raggiungere una crescita del 12% negli ordini, a 4.295 milioni di Euro, e del 7% nel fatturato, a quota 3.805 milioni di Euro.A contribuire maggiormente sono state le aree di business legate alla domanda di infrastrutture civili e industriali. Il riorientamento del portfolio verso i mercati emergenti – quali acqua, energia e salute – e il recupero di efficienza nelle aree meno profittevoli e nei processi interni sono le linee sulle quali ha poggiato la strategia del Gruppo. L’area Energia ha chiuso con un ordinato record di circa 670 milioni di Euro, mettendo a segno una crescita a 3 cifre percentuali rispetto all’esercizio precedente (+106,5%). Un record reso possibile soprattutto da alcuni importanti progetti esteri nel settore della trasmissione e distribuzione ottenuti grazie alla recente acquisizione della multinazionale austriaca VA Tech. Ancora una volta l’area Automazione si conferma tra i best performer, facendo registrare un aumento del 24% sia negli ordini, che raggiungono 1.215 milioni di Euro, che nel fatturato, che arriva a quota 1.187 milioni. L?area Medicale non ha ancora goduto degli effetti di due importanti acquisizioni internazionali – l’americana Diagnostic Product Corporation (DPC) e la tedesca Bayer Diagnostics.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore