Sirmi fa il punto sull’IT: bene i notebook e i tablet, il resto a picco

AziendeDispositivi mobiliMarketingMercati e FinanzaMobilityWorkspace

Sirmi fotografa il mercato server nel terzo trimestre. Il Mercato ICT in Italia nel terzo trimestre registra una flessione di circa il 2%. A eccezione dei notebook e tablet in crescita, soffrono sia IT che Tlc

Non ci sono schiarite all’orizzonte nell’IT italiano. Il Mercato ICT in Italia nel terzo trimestre registra una flessione di circa il 2% rispetto allo stesso periodo del 2009. Male sia l’IT che le TLC. Per quanto riguarda l’IT a pesare negativamente sono i servizi di sviluppo con un crollo del 6%. Nella telefonia, le TLC fisse indicano la maggior caduta verticale. La spesa End User per prodotti e servizi IT si attesta a 4.774 milioni di euro, mentre la spesa in TLC raggiunge il valore di 9.824 milioni di euro.

Nel terzo trimestre 2010 la spesa in prodotti Hardware cresce di due punti percentuali rispetto allo stesso periodo del 2009. Il mercato Software, pur avendo una variazione positiva rispetto all’anno passato, inizia a mostrare qualche ruga che non fa ben sperare per il prossimo trimestre e quindi per la chiusura del 2010. La spesa in Servizi IT nel suo complesso vede un calo del 5% rispetto allo stesso trimestre del 2009: a soffrire maggiormente sono i servizi di sviluppo; meno negativi sono risultati i servizi di gestione.
Nel terzo trimestre del 2010 il mercato TLC mette a segno una diminuzione rispetto allo stesso trimestre del 2009, dovuto da una parte ad una flessione più significativa delle TLC fisse compensate da una sostanziale tenuta delle TLC mobili.
La Consumer Electronics archivia il terzo trimestre con una pesante flessione del 4% a causa dell’andamento negativo deii Decoder DTT cui vengono preferiti i nuovi televisori già predisposti per il digitale.

Il 2010 è l’anno dei Tablet PC, che paiono togliere fiato ai Netbook che iniziano ad avere segno negativo. Sprint per i Notebook Consumer in crescita del 33%. I laptop rubano ancora quote ai DeskTop Consumer, che registrano una flessione del 10% circa.
In controtendenza, risultano i PC Client con tutte le derivazioni di prodotto. La crescita complessiva supera il 20% in volume (17% circa sul fatturato) ma la parte preponderante va a favore dei Tablet. Anche sui NetBook si è quasi fermata la crescita, “cannibalizzata” dai Tablet. I Notebook continuano a crescere in modo significativo ed oggi rappresentano quasi quasi il 50% di tutta l’offerta Client, soprattutto Consumer, che ha avuto una crescita del 25%.

Infine il capitolo Server: l’Industry Standard rappresenta in termini di volumi oltre il 90% dell’intero mercato, ha subito un calo del 6-7%, sia in termini di volumi sia di fatturato, a causa dei problemi del Mercato Professionale; il secondo dalle attenzioni verso il consolidamento e la virtualizzazione, che stanno determinando la situazione di Data Center pieni ad una media del 20/30%.

I media tablet conquistano le aziende
I media tablet conquistano le aziende
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore