Siti di servizio: Agenda digitale e Startup nel Decreto sviluppo

Autorità e normativeAziendeMercati e FinanzaNormativa
PA Digitale, approvate la firma elettronica avanzata, grafometrica e fatturazione elettronica obbligatoria verso le PA in Italia @ shutterstock

Requisiti Startup approvati dal Decreto Sviluppo bis in Parlamento il 13 dicembre 2012 (Pdf): il decreto ha introdotto una maggior elasticità nei requisiti per rientrare nella definizione di start-up innovativa. L’attività non deve essere avviata da non oltre quattro anni. Non deve produrre più di 5 milioni di euro a partire dal secondo anno di

Requisiti Startup approvati dal Decreto Sviluppo bis in Parlamento il 13 dicembre 2012 (Pdf): il decreto ha introdotto una maggior elasticità nei requisiti per rientrare nella definizione di start-up innovativa. L’attività non deve essere avviata da non oltre quattro anni. Non deve produrre più di 5 milioni di euro a partire dal secondo anno di attività. Non nasce da fusione, scissione societaria, cessione di azienda o di ramo di azienda.

Agenda digitale (Pdf): Il decreto Sviluppo bis (decreto 83/2012),  approvato in via definitiva alla Camera, porta in dota anche l’Agenda digitale. Bisogna capire se l’Agenzia per l’Italia digitale sarà mantenuta o verrà rimandata, o se si farà a capo di DigitPA e Agenzia per la diffusione delle tecnologie per l’innovazione.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore