Siti di servizio: Calcola l’IMU, Concorso INAIL, Mercato nero dei follower e fan sui social network

AziendeMarketingNetwork

Calcola l’IMU: Due mila comuni in Italia hanno adottato questo servizio online per aiutare i cittadini, aziende e negozi a calcolare l’IMU. L’imposta municipale propria, comunemente conosciuta come IMU, è stata istituita in via sperimentale dall’anno 2012 fino all’anno 2014 in tutti i Comuni del territorio nazionale e andrà a regime a partire dall’anno 2015.

Calcola l’IMU: Due mila comuni in Italia hanno adottato questo servizio online per aiutare i cittadini, aziende e negozi a calcolare l’IMU. L’imposta municipale propria, comunemente conosciuta come IMU, è stata istituita in via sperimentale dall’anno 2012 fino all’anno 2014 in tutti i Comuni del territorio nazionale e andrà a regime a partire dall’anno 2015. L’ IMU sostituisce l’ICI (imposta comunale sugli immobili) e l’IRPEF (imposta sul reddito delle persone fisiche). Si effettuano in 2 rate di pari importo con scadenza rispettivamente il 16 giugno ed il 16 dicembre oppure in un’unica soluzione entro il 16 giugno. In tre rate con scadenza rispettivamente il 16 giugno, 16 settembre e 16 dicembre. Visto che cadono nel week-end le scadenze  slittano al 18 giugno, 17 settembre e 18 dicembre.

Concorso INAIL: Partner dell’iniziativa sono l’Accademia delle Belle Arti di Urbino e di Macerata. Il Premio pittura INAIL sarà assegnato a chi sa diffondere la prevenzione nei luoghi lavoro e il rispetto della normativa sulla sicurezza sul lavoro. La presentazione dovrà avvenire entro il 31 agosto 2012 presso la sede INAIL di Pesaro. Entro il 20 settembre la commissione selezionerà le opere che andranno alla fase finale del concorso e che dovranno essere fornite in formato originale entro il 10 ottobre. I premi in palio sono tre: al primo classificato 4.000€ lordi; al secondo classificato 2500€ lordi e al terzo classificato 1500€ lordi.

Mercato nero dei follower e fan sui social network: L’80% dei fan e dei follower delle aziende italiane è fasullo. Marco Camisani Calzolari, professore alla IULM di Milano, ha denunciato che, spendendo 20 dollari, si possono acquistare in una volta sola 50.000 follower su Twitter, rivolgendosi a SEO Clerks: “Le aziende (a volte consenzienti) non possono continuare a pensare che i fans/likes siano tutti veri, così come molte company di Internet PR devono iniziare a vendere meno fuffa (..). Molte web agency agiscono in questo modo e tutti comprano i fan. È ora dire basta”.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore