Siti di servizio: Decreto Lavoro (Dl 34/2014), Premio Smart City

Autorità e normativeAziendeMercati e FinanzaNormativa
Capgemini Italia ricerca 350 professionisti IT
0 0 Non ci sono commenti

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Lavoro (Dl 34/2014). Il Premio Smart City è stato consegnato a Roma Capitale, Asl di Viterbo, Enea Smart Village e Comune di Siracusa

Decreto Lavoro (Dl 34/2014) (Pdf): pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 20 marzo, il primo capitolo del Jobs Act prevede contratti a termine (senza causale fino a 36 mesi) fino a otto proroghe e apprendistato, senza tetto all’assunzione. I contratti a termine non possono però essere applicati a più del 20% della forza lavoro, escluse le aziende fino a cinque dipendenti. L’apprendistato professionalizzante o di mestiere ha abrogato l’obbligo di formazione: le 120 ore di formazione diventano facoltative. Il Decreto Lavoro prevede anche la dematerializzazione del Documento unico di regolarità contributiva (Durc).

Premio Smart City: il premio della tappa di Smau Roma è stato consegnato a Roma Capitale, Asl di Viterbo, Enea Smart Village e Comune di Siracusa. Ma all’interno della premiazione, sono state citati anche il Comune di Venezia, il Come di Cosenza e il Comune di Cinisello Balsamo. “Bisogna partire da ciò che è stato fatto, metterlo a disposizione nel modo migliore, riutilizzandolo e moltiplicandolo per riportarlo come servizio ad un numero sempre maggiore di cittadini. Con questa pratica virtuosa il nostro Paese potrà veramente riallinearsi agli altri Stati europei. Le nostre città ci offrono potenzialità grandissime perché sono questi i luoghi in cui si producono le idee, gli stimoli e soprattutto i luoghi in cui si producono le innovazioni. E, in tema di innovazioni, è necessario investire sul dialogo tra gli oggetti, perché questo cambierà per sempre il nostro modo di vivere e relazionarci. Una parte importante dello sviluppo dei territori parte proprio da quei servizi che hanno l’obiettivo di creare una migliore qualità della vita dei nostri cittadini” ha dichiarato Francesco Profumo, Presidente dell’Osservatorio ANCI sulla Smart City. Roma Capitale ha vinto “per le misure intraprese per favorire lo sviluppo in chiave smart della città, tra cui l’impegno dell’Amministrazione per l’unificazione delle diverse reti Wi-fi pubbliche presenti a Roma, che consentirà a romani e turisti di usufruire di un’estesa rete di collegamento internet Wi-fi”, oltre che peri progetti VoIP e Tetra per la sicurezza: smart sono anche le apps dedicate a Roma, create da giovani imprenditori, come: Commercialista.com, le Cicogne, Memopal, Pedius e Qurami. La Asl di Viterbo ha ricevuto il premio per il progetto R.I.T.H.A., (Rete integrata territorio, ospedali ed accreditati), sviluppato in collaborazione con VodafoneEnea Smart Village è stato insignito del premio per un progetto realizzato con AlmavivA per l’analisi, il monitoraggio e il controllo del consumo energetico degli edifici, per il progetto pilota di Smart Village del Centro Ricerche Casaccia. Il Comune di Siracusa è rientrato nel concorso “IBM Smarter Cities Challenge”, selezionata da Ibm tra le cento città del mondo cui è stato destinata un’assegnazione in servizi per aiutarla a diventare una “città più intelligente”.

Decreto lavoero in Gazzetta Ufficiale
Decreto lavoero in Gazzetta Ufficiale

 

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore