Siti di servizio: Dieci candeline per iTunes e Wikipedia

MarketingNetwork

Lo store musicale e multimediale di Apple, dedicato all’intrattenimento, e l’enciclopedia libera open source Wikipedia compiono dieci anni

iTunes: lo store di musica, film, trasmissioni Tv, podcast e le Web apps festeggia il decennale con un bug. Secondo Global Times, circa 50,000 account su iTunessono stati messi in vendita su Taobao.com al prezzo di 5 dollari. Il jukebox musicale di Apple è oggi multimediale, specializzato anche in noleggio video.In futuro avrà probabilmente una versione cloud per lo streaming. Da alcune settimane sono sbarcati i Beatles su iTunes. I brani disponibili sono oltre 14 milioni, mentre i download hanno superato i 10 miliardi nel febbraio scorso. Gli iPod venduti sono oltre 280 milioni. Sono 7 miliardi le apps scaricate da iTunes. iTunes sta cercando di rinnovarsi con un tocco social grazie a Ping: pur avendo trovato la strada di Facebook sbarrata, Twitter ha aperto le porte al social iTunes.

Wikipedia: l’enciclopedia libera open source Wikipedia compie dieci anni. Ecco in cifre il fenomeno Wikipedia (da cui ha tratto ispirazione Julian Assange per WikiLeaks): dal 15 gennaio 2001 Wikipedia ha aperto edizioni in 280 lingue, e con 60 milioni di accessi al giorno e’ uno dei primi dieci siti al mondo; la raccolta di 16 milioni di dollari di donazioni ha permesso all’enciclopedia open source di restare libera, gratuita e priva di pubblicità.

Dì la tua in Blog Café: Wikipedia compie 10 anni

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore