Siti internet: annunciate ispezioni Privacy

NetworkProvider e servizi Internet

Destinatari dei controlli saranno: i gestori di siti internet, coloro che effettuano vendite a distanza, le case farmaceutiche, a cui si affiancheranno tutte le altre categorie

ROMA. Il testo del decreto “milleproroghe”, cosi’ come e’ stato approvato dal senato, non ha presentato sorprese per quello che riguarda il posticipo delle scadenze di alcuni adempimenti previsti dal Testo unico sulla protezione dei dati personali (dlgs 196/03); infatti, il termine per l’attivazione delle misure minime di sicurezza e’ stato prorogato dal 31/12/2005 al 31/3/2006, mentre, per la sola pubblica amministrazione, il termine ultimo per l’approvazione dei regolamenti per il trattamento di dati sensibili e’ stato spostato dal 31/12/2005 al 15/5/2006; dunque per i privati e’ finito il tempo dei rinvii, con la conferma definitiva della data del 31 marzo 2006. Quasi a voler sottolineare questa linea di fermezza e’ arrivato nelle stesse ore anche il comunicato del garante della privacy che ha varato il piano delle ispezioni per il I semestre 2006. L’Autorita’ Garante, composta da Francesco Pizzetti, Giuseppe Chiaravalloti, Mauro Paissan e Giuseppe Fortunato, ha definito criteri, principi e priorita’ di intervento per verificare se chi gestisce banche dati raccolga, usi e conservi i dati personali dei cittadini lecitamente e nel rispetto di quanto previsto dalle norme a tutela della privacy. Destinatari di questi controlli saranno: i gestori di siti internet, coloro che effettuano vendite a distanza, le case farmaceutiche, e coloro che gestiscono sistemi di informazioni creditizie, a cui si affiancheranno, con controlli a campione, tutte le altre categorie. [ StudioCelentano.it ]

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore