Siti Microsoft down dopo attacchi hacker

Sicurezza

I pirati sfruttano il bug dellIIS 5, la scorsa settimana Microsoft aveva rilasciato un patch…

Microsoft, tra giovedì e venerdì della scorsa settimana, ha subito nuovamente degli attacchi hacker che hanno messo in ginocchio alcuni suoi website internazionali. Il flow sfruttato dagli hacker per mandare in tilt i server di Microsoft.co.uk, .sa e .mx, sarebbe lo stesso che la società aveva dichiarato risolto, solo un paio di giorni prima. Il gruppo di pirati che ha agito sotto lo pseudonimo di Prime Suspectz, ha lasciato sui siti violati il messaggio Hey, prime suspectz owned MS again and again and again. Paul Rogers, analista per la sicurezza di MIS, ha dichiarato che le pagine sono state attaccate sfruttando il recente bug scoperto in IIS 5 Voglio credere che i diversi bug del passato siano stati sfruttati dagli hacker per penetrare nei sistemi Microsoft, ma anche alla società per riparare ai problemi dei suoi software. Vediamo se questo servirà finalmente a far adottare anche ai suoi sistemisti i patch pubblicati. I tre siti in breve tempo sono ritornati alla piena normalità, da Microsoft nessun commento ufficiale allaccaduto.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore