Skype va su iPhone, acquisisce Qik e rilascia la videochiamata di gruppo

AccessoriAcquisizioniAziendeMarketingMobilityNetworkVoipWorkspace

Shopping per le videoconferenze: dopo lo sbarco di Skype su Apple App Store per iPhone, Skype gioca la carta dell’acquisizione di Qik. Intanto esce dalla beta la videochiamata di gruppo: ecco i prezzi

Alla viglia del Ces Skype ha annunciato il rilascio dell’applicazione Web per iPhone su Apple App Store (ma non dimentichiamo che iPad 2 sarà dotato di due videocamere per abilitare la videoconferenza, come il rivale Samsung Galaxy Tab e i tablet rivali in arrivo sul mercato). E lì Skype potrà sfidare Viber e FaceTime. Ma soprattutto al Ces Skype mette a segno il primo shopping dell’anno, acquisendo Qik per 100 milioni di dollari.

Dopo lo sbarco di Skype su Apple App Store per iPhone, Skype gioca la carta dell’acquisizione di Qik, la cui tecnologia è dedicata alle videoconferenze. Ancora non è detto come avverrà l’integrazione delle due piattaforme, ma per Skype è un colpo grosso visto che il mercato delle videoconferenze è in ascesa e le videochat saranno uno delle caratteristiche di punta dei tablet.

Skype per iPhone è disponibile in versione 3.0 con il servizio video. La nuova applicazione è compatibile con iPhone 3GS, iPhone 4 e la quarta generazione di iPod IOS 4.0 o superiore. Puoi anche ricevere chiamate video su iPod touch 3a generazione.

Skype a settembre ha introdotto in beta la videoconferenza multi-call, ora rilasciata in versione definitiva. Le videochiamate di gruppo escono dalla Beta: Skype Premium è proposta a chi vuole continuare ad effettuare videochiamate con più persone (la videochiamata con un interlocutore rimane gratuita); l’abbonamento mensile costa 6.89 euro (IVA inclusa), l’abbonamento trimestrale costa 20,67 euro (IVA inclusa) e quello annuale costerà 82.66 euro.

Infine Panasonic ha ampliato il supporto a Skype anche ai lettori Blu-ray, dopo averlo lanciato lo scorso anno sulle TV. Anche Vizio ha lanciato le videochiamate di Skype.

Secondo TeleGeography, la recessione  ha tagliato dal 2009 la crescita delle chiamate internazionali, ma la quota di quelle effettuate via Skype è in ascesa e ormai rappresenta circa il 25% del totale. Skype detiene circa 100 miliardi di minuti. Si stima che nel 2010 il traffico telefonico internazionale sia cresciuto del +4%, l’1% meno del 2009 e lontano dal +15% annuale dell’ultimo ventennio.

Skype è in versione 5
Skype è in versione 5
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore