Skype bloccata in Cina

Network

China Telecom, la più grande compagnia di telefonia fissa cinese, ha iniziato a bloccarne il servizio di VoIP

BEIJING (CHINA). Secondo quanto riporta il giornale ‘Shanghai Daily online’, China Telecom, il più importante gestore telefonico cinese, impedisce deliberatamente il corretto funzionamento del servizio VoIP di Skype, attualmente la più famosa società di voce su Internet. Skype consente ai suoi clienti in Cina (che sottoscrivono il servizio SkypeOut) di effettuare telefonate alle più importanti Nazioni dell’Ovest del mondo (Europa e USA) a prezzi decisamente concorrenziali rispetto al listino prezzi di China Telecom. Quest’ultima, consapevole di queste enormi perdite economiche perpetrate a suo danno da parte di Skype, ha deciso di bloccare l’accesso al servizio di VoIP nella provincia di Shenzhen. Si vocifera, comunque, che China Telecom abbia intenzione di ‘tagliare i ponti’ a Skype addirittura a livello nazionale. Financial Times, inoltre, riporta la notizia secondo cui un impiegato della Shenzhen Telecom (azienda locale della più grande China Telecom) avrebbe rivelato che viene imposto a tutti i dipendenti di riferire a chi si lamenti del mancato funzionamento di SkypeOut, che questa società telefonica sarebbe illegale in Cina. STUDIOCELENTANO.IT

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore