Smart card gia craccate le nuove schede di Tele+

SicurezzaSoluzioni per la sicurezza

Sui newsgroup dedicati pero circola voce che un gruppo di hacker spagnoli abbia gia ottenuto alcuni risultati significativi.

Madrid – Nelle ultime settimane tutti gli abbonati al servizio satellitare D+ si sono visti recapitare per posta una nuova smart card da utilizzare con il proprio decoder satellitare. Loperazione si e rivelata necessaria per combattere la pirateria tramite un nuovo sistema di codifica, molto piu sicuro ed efficace, frutto di mesi di ricerca e di ingenti investimenti. Secondo D+ , cambiando la totalita delle smart card si azzerano tutte le conoscenze utilizzate fino ad oggi dai pirati per programmare smart card illegali, rendendo assolutamente inutilizzabile qualsiasi tipo smart card pirata in circolazione. Il nuovo sistema, chiamato Seca 2, utilizza smart card dieci volte piu potenti delle precedenti. Le nuove carte, ribattezzate Blackcard implementano linee di codice molto piu lunghe impossibili da processare dalle apparecchiature in dotazione degli hacker medi. Esistono sul mercato nuove attrezzature che, a detta di D+ (e degli stessi hacker), non sono sufficienti a perforare i sistemi difensivi delle Blackcard. Sui newsgroup dedicati pero circola voce che un gruppo di hacker spagnoli abbia gia ottenuto alcuni risultati significativi. Senza entrare nel merito, la vulnerabilita e stata scoperta nel rapporto decoder-smart card la scheda puo essere potente finche si vuole, ma deve parlare con i decoder utilizzando il linguaggio che i decoder comprendono. E questo linguaggio e molto ben conosciuto dagli hacker. Dati alla mano, alcuni hacker hanno gia trovato bachi nella smart card e promettono fiduciosi che entro breve riusciranno a decrittarle completamente. [STUDIOCELENTANO.IT] .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore