Lo smartphone di Amazon potrebbe debuttare nella seconda metà dell’anno

AziendeMarketingMobile OsMobility
Jeff Bezos (Ceo di Amazon): Amazon vuole acuisire Net-A-Porter, sito di fashion e luxury
0 0 Non ci sono commenti

Il mercato smartphone è affollato. L’unico modo per farsi notare è il binomio “alta qualità, prezzi bassi”. Da Amazon non aspettiamoci uno smartphone con effetti speciali 3D, ma uno smartphone di fascia alta e low-cost

Amazon avrebbe in cantiere il suo Kindle (o Fire) phone: il debutto è atteso nella seconda metà dell’anno. Lo riporta il Wall Street Journal (Wsj). Ma per entrare in un mercato affollato come quello smartphone, dominato da Samsung ed Apple, Amazon giocherà la carta del prezzo aggressivo e non il jolly degli effetti speciali 3D.

Sembra che il fantascientifico Kindlephone o Firephone di Amazon non sarà equipaggiato con sei fotocamere per le gesture 3D: “La caratteristica chiave di questo smartphone, crediamo, saranno le sei videocamere” aveva ipotizzato KGI Securities. Ma secondo Cnet, dopo il lancio di Amazon Fire Tv con i comandi vocali, lo smartphone, pur accessoriato con tutte le caratteristiche più attuali, non vorrà stupirci con effetti speciali ma cercherà di catalizzare l’attenzione con un dispositivo budget-friendly.

Carolina Milanesi di Kantar Worldpanel ritiene che gli utenti consumer non vedrebbero lo smartphone di Amazon come un classico concorrente di fascia alta: “Se non fai un prodotto economico, sei in balia degli operatori mobili“. E lavorare coi carrier – gestori di telefonia mobile come Verizon e AT&T – rappresenta un ostacolo per i produttori di smartphone.

Jeff Bezos (Ceo di Amazon): Amazon realizzerà uno smartphone low-cost nella seconda metà dell'anno
Jeff Bezos (Ceo di Amazon): Amazon realizzerà uno smartphone low-cost nella seconda metà dell’anno

Oggi Samsung controlla circa un terzo del mercato ed Apple un altro 15%, secondo Gartner. Un’altra dozzina di azienda lotta per un po’ di market share, ma poche monetizzano la popolarità. BlackBerry è a un passo dal collasso, mentre Nokia non sarebbe sopravvissuta senza l’acquisizione di Microsoft. In stallo è perfino un solido vendor di smartphone, pioniere di Android, del calibro di HTC.

L’unico modo per farsi notare è il binomio “high-quality, low-price”: se Motorola Moto G è riuscita a riunire caratteristiche d’alta gamma in un device da 179 dollari, vedremo se Amazon riuscirà a fare meglio.

La società d’analisi IDC prevede un incremento di appena il 6% degli smartphone dal 2018 e contro il 19% del 2014. La crescita sarà dimezzata nel 2014. IDC prevede che Android manterrà lo scettro, visto che domina il mercato smartphone, ma calerà dal 79% del 2014 al 76% dal 2018. Apple iOS scenderà dal 15% al 14%. Windows Phone balzerà dal 3.9% al 7%. BlackBerry potrebbe arrivare a prefissi telefonici, crollando dall’1 allo 0,3 per cento.

Infine il Ceo Jeff Bezos ha spiegato che l’Appstore di Amazon ha triplicato le apps in un anno: 200mila applicazioni disponibili in oltre 200 Paesi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore