Smau 2005 riparte da zero

E-commerceMarketing

La quarantaduesima edizione si prepara al via il prossimo 19 ottobre con una formula rinnovata

La quarantaduesima edizione di Smau è pronta per il debutto ufficiale: inizierà il prossimo 19 ottobre. Le principali novità e i numeri del Salone ICT, rinnovato nei contenuti e nella forma dopo l’acquisizione da parte di Promotor International, sono stati presentati oggi a Milano, nel corso di una conferenza stampa che ha confermato la presenza di Bill Gates alla giornata conclusiva. Ma andiamo con ordine. Ecco le cifre di Smau 2005: saranno 593 gli espositori presenti su una superficie complessiva di 63.900

mq;7 i Padiglioni occupati dall’evento ubicati in fieramilanocity, nel quartiere fieristico cittadino (area Portello), e che accoglieranno i numerosi visitatori attesi. Sono già 4.877 (dato aggiornato al 7/10) gli operatori professionali che si sono preregistrati sul sito Smau. Il Gruppo Promotor punta a fare di Smau e di Milano un vero e proprio polo di riferimento nazionale e internazionale per il settore ICT, anche grazie all’acquisizione dei marchi Webbit e IBTS. Alfredo Cazzola, Presidente di Promotor International, ha dichiarato: “Lo Smau che presentiamo oggi è frutto di un progetto costruito sulla scorta delle esigenze espresse dal mercato. Nel corso dei numerosi Advisory Board che abbiamo tenuto durante l’anno con le principali imprese del settore ICT, ci è stato chiesto di ripensare al Salone con due obiettivi: offrire al pubblico business un’occasione per comprendere i reali vantaggi offerti dalle nuove tecnologie e proporre al pubblico consumer un diverso modello di fiera, che superasse il concetto di esposizione-vetrina per proporre esperienze da vivere. Ne nasce il nuovo Smau: più compatto negli spazi, più articolato in proposte verticali, più ricco di occasioni per capire, imparare, aggiornars i. E siamo particolarmente orgogliosi – ha proseguito Alfredo Cazzola – che Bill Gates, abbia scelto la nostra Manifestazione quale palcoscenico per parlare del futuro che il mondo digitale ci riserva“. Per adeguarsi alle esigenze sia del pubblico Business che di quello Consumer, l’appuntamento milanese si articola in due Aree differenziate per modalità di accesso e per offerta:Smau e-Business, il Salone dedicato alle soluzioni innovative a supporto dell’impresa, offre una vetrina completa di applicazioni, prodotti e servizi in grado di garantire competitività, miglioramento del risultato e ottimizzazione dell’investimento; IBTS, Salone Internazionale del Broadcast e delle Telecomunicazioni, rappresenta, invece, un’opportunità strategica per la comunità di professionisti della comunicazione audio video digitale e per tutti coloro che sono interessati all’applicazione delle tecnologie audio-video in ambito business. Accanto alle aree espositive,la formazione e l’aggiornamento saranno affidati ai seminari programmati nell’ambito di e-Academy, l’area formativa e informativa nata dall’acquisizione di Webbit, che nei cinque giorni proporrà 268 seminari, organizzati in 110 percorsi. Ampia e articolata anche l’offerta destinata al largo pubblico di appassionati di tecnologia che, dal 20 al 23 ottobre (il giorno 19 l’Area Consumer è riservata ai visitatori professionali e alla stampa), può trovare nell’Area Consumer tecnologie e soluzioni destinate a cambiare e migliorare la vita quotidiana. Due i Saloni: Smau e-Life, dedicato alla convergenza; Smau e-Government focalizzato suii servizi e sulla PA. Le visite alle aree consumer prevedono un biglietto giornaliero di 10,00 euro (acquistabile direttamente alle casse di fieramilanocity). A questo punto, non resta che andare al nuovo Smau: intanto, dì la tua in Blog Cafè: L’anno zero di Smau .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore