Smc Adsl BarricadeG SMC7904WBRA

Stampanti e perifericheWorkspace

Il nuovo router Adsl di Smc è certificato Wi-Fi a 54 Mbps e supporta le linee
Adsl2+ veloci da 25 Mbps

Le linee Adsl veloci conformi allo standard Adsl2+ iniziano a essere offerte anche dai provider italiani. I 25 Mbps di velocità massima teorica della connessione in download triplicano le possibilità del ?vecchio? standard Adsl di prima generazione, e aumenta anche la distanza massima tra modem e centrale. Il router Adsl Wi-Fi SMC7904WBRA è certificato per Adsl2+ e per gli standard wireless Wi-Fi 802.11b e 802.11g, con una velocità massima di scambio dei dati via radio di 54 Mbps. L’apparecchio contiene anche uno switch fast ethernet a quattro porte utile per collegare stampanti e computer con scheda di rete Lan tradizionale. Le due antenne non removibili sono sul pannello posteriore, accanto alle prese di rete. Il pannello contiene anche l’interruttore di accensione e la presa per l’alimentatore a spina esterno. Le spie di funzionamento sono al centro del pannello frontale, di materiale plastico come il resto del voluminoso telaio. Il Cd-Rom a corredo contiene solo il manuale d’istruzioni completo, in lingua inglese come la guida d’installazione rapida, che però è disponibile anche in spagnolo. Il manuale, rivolto a tecnici ed esperti, spende poco spazio per la descrizione degli aspetti teorici, che devono essere già ben chiari al momento di configurare il firewall e le funzioni di sicurezza Wi-Fi. Dopo aver collegato e acceso l’apparecchio, si apre il pannello di configurazione Web per avviare la procedura guidata che in quattro passaggi attiva la connessione a Internet. Il menu lascia selezionare direttamente i principali provider italiani come Telecom Alice, per i quali non è necessario inserire i parametri di accesso a basso livello, che Smc ha già reimpostato. Quando la configurazione di base funziona si può aprire il pannello di configurazione avanzata, per attivare le funzioni di sicurezza e modificare i parametri di base. SMC7904WBRA supporta gli standard di sicurezza Wep e Wpa (con algoritmo ?semplice? Tkip) e può dialogare con un server di autenticazione Radius, spesso presente in reti di grandi dimensioni. Il pannello di configurazione è rivolto ai tecnici ma è completo, e lascia regolare finemente le configurazioni del servizio Nat e del firewall capace di adottare misure per mitigare gli attacchi denial of service. Le funzioni diagnostiche Adsl sono ben sviluppate e offrono anche la misura dei parametri di funzionamento vitali della connessione, per stabilire in pochi secondi se il problema sta nella connessione del provider o nella rete Lan. Per maggiore sicurezza SMC7904WBRA può dare accesso alla rete cablata o senza fili soltanto ai dispositivi con indirizzo Mac specificato nel pannello di configurazione. L’elenco degli autorizzati può contenere al massimo 32 indirizzi Mac. Il firewall in tecnologia Spi (Stateful Packet Inspection) è un punto di forza dell’apparecchio, perché si programma in modo relativamente facile e dà un valido aiuto nel fermare gli attacchi. SMC7904WBRA supporta la tecnologia uPnP per semplificare la gestione del firewall e ha un supporto Snmp superiore alla media, con la possibilità di assegnare sino a cinque community distinte. Questa caratteristica, assieme al supporto Radius, lo rende adatto all’installazione anche in reti di grandi dimensioni. La gestione remota è semplificata dal supporto del servizio Ddns, che rende possibile rintracciare e amministrare il Pc attraverso Internet anche se il suo indirizzo pubblico cambia a ogni collegamento alla rete. La sezione wireless supporta la tecnologia Wds (Wireless Distribution System) per estendere la copertura radio installando più di un apparecchio, ma non ha funzioni proprietarie per aumentare portata e velocità di scambio dati dell’access point: la velocità di 54 Mbps e il raggio di copertura teorico di poche decine di metri sono il massimo che si può ottenere. Il firmware del router è aggiornabile scaricando le nuove versioni dal sito Web di supporto, che è ben organizzato. Il corredo di accessori è ridotto all’essenziale: un cavo telefonico e uno per il collegamento alla rete Lan. Le prove pratiche hanno misurato una velocità di scambio dati che si allinea alla media degli apparecchi a 54 Mbps, inferiore rispetto alle possibilità dei prodotti che usano le nuove tecniche di accelerazione proprietarie ma sempre più che sufficiente per sfruttare una connessione Internet a larga banda. Le antennine di serie non offrono un guadagno elevato, ma non è possibile sostituirle con altre di tipo standard perché sono vincolate all’apparecchio.

Votazione: 80

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore