Snapchat raggiunge Facebook nella visualizzazione dei video

Mobile AppMobility
Snapchat raggiunge Facebook nella visualizzazione dei video
2 19 Non ci sono commenti

Snapchat conta 8 miliardi di visualizzazioni video al giorno. Quintuplicate in un anno. Il social media deve costruire un business dell’advertising, prima di un’eventuale initial public offering (Ipo)

Snapchat sta crescendo a forte velocità: ora l’app dei messaggi fantasma conta 8 miliardi di visualizzazioni video al giorno. Erano 6 miliardi a novembre, quando aveva triplicato le visualizzazioni; ora ha quintuplicato queste cifre. Lo ha annunciato il Ceo Evan Spiegel a una conferenza tecnologica a Morgan Stanley.

Snapchat raggiunge Facebook nella visualizzazione dei video
Snapchat raggiunge Facebook nella visualizzazione dei video

Snapchat, che nel 2013 aveva rifiutato un’acquisizione da 3 miliardi di dollari da parte di Facebook, raggiunge il social network di Menlo Park, in questo campo. Ma è un settore a grande crescita: infatti, l’advertising dei contenuti video è in pieno boom. Il mercato della pubblicità sui video online è destinato a valere 17 miliardi di dollari (dal 2017, fonte: Jefferies). Secondo Atlantic Equities, circa il 50% di tutto il consumo dei media è adesso online, ma solo il 17% del budget advertising non-search è speso online. In gioco sarebbero 150 miliardi di dollari di spesa aggiuntiva in advertising, destinato a passare dalle piattaforme offline all’online.

Il sito dei messaggi fantasma, diventato popolare con gli “snaps” (messaggi, foto e video che spariscono in pochi secondi, è valutato 16 miliardi di dollari, vanta 100 milioni di utenti attivi al giorno che trascorrano da 25 a 30 minuti sull’app quotidianamento ed ha un’audience giovane (negli USA è utilizzato ogni giorno dal 41% dei possessori di smartphone fra i 13 e i 34 anni, la fascia d’età più appetibile per gli inserzionisti). Anche la Casa Bianca del Presidente Barack Obama è sbarcata sul social network in giallo.

Ora Snapchat deve costruire un business dell’advertising, prima di un’eventuale initial public offering (Ipo). Anche Instagram, altra app di Facebook dal pubblico giovanile, ha già attratto oltre 200.000 inserzionisti. Ma il social media in giallo ha stretto un accordo con Nielsen Holdings per tracciare l’audience e un’intesa con Viacom per vendere la pubblicità.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore