Snow Leopard vende, nonostante qualche incompatibilità

Sistemi OperativiWorkspace

L’upgrade di Apple è inciampata su alcuni problemi, ma le vendite sono sostenute. Ecco le maggiori incompatibilità

In Rete gli utenti si lamentano di un centinaio di imcompatibilità riscontrate con il nuovo sistema operativo Snow Leopard, ma Cnetribadisce che è l’upgrade di Apple con minori incompatibilità: l’ultima versione di Photoshop funziona bene, come la virtualizzazione di Parallels e VMware Fusion, o-Mail, Calendar, e iTunes e perfino Firefox rivaleggia con Apple Safari. I problemi di compatibilità sono comunque stati riassunti nella pagina Snow Leopard Wikidot . Forse la vera gaffe di Apple è stata uplodare nell’upgrade una versione datata di Flash.

Le incompatibilità più pesanti rigurdano, invece, le seguenti applicazioni (che in effetti non funzionano): iStat Menus , un Mac system monitor; Growl , l’applicazione universale pop-up notifier; richiede un update anche Cooliris , un plug-in per Firefox (slick image viewer); XMarks , la sync app per browser (bookmark e password); Live Mesh e Windows Live Sync ; Letterbox , il plug-in Mail.app; SynergyKM , l’utility open-source multi-plattaforma. Inoltre, l’installazione ha un bug durante l’upgrade: lo “spinning wheel of death” .

Ma, nonostante tutto, Snow Leopard rimane una hit con forti vendite: è il top seller in Amazon fin dal debutto.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore