SoapBox fa una pausa di riflessione

AccessoriWorkspace

L’anti YouTube di Microsoft non apre a nuovi utenti per tutelare il copyright

Stop di due mesi alle nuovi iscrizioni: lo ha deciso Microsoft per SoapBox, il servizio di video condivisione di Msn. Lanciato come anti YouTube, proprio nei giorni in cui i big si riuniscono per lanciare al guanto al sito di proprietà di Google, Microsoft fa un passo indietro. Nelle scorse settimane Microsoft aveva puntato l’indice contro il rivale Google accusato di dare sponda alla pirateria online. Adesso il colosso di Redmond fa una pausa di riflessione, lunga due mesi, per studiare la tutela del diritto d’autore per Soapbox, affinché diventi un anti YouTube anche nella lotta alla pirateria.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore