Software clandestino (e contraffatto)

Sicurezza

Un vasto spiegamento di forze di polizia porta al più grosso sequestro di software pirata della storia americana

Microsoft ha collaborato con agenti della Southern California High Tech Task Force, composta dal dipartimento dello sceriffo di Los Angeles, il servizio doganale americano, la polizia di Los Angeles e il Servizio Segreto americano per portare a termine il più grande sequestro di software contraffatto della storia degli Stati Uniti. Il valore del materiale confiscato supera infatti i 60 milioni di dollari. Loperazione era iniziata 18 mesi fa quando il servizio doganale ha individuato un sistema di distribuzione di software pirata che, partendo da Taiwan, faceva entrare container di programmi falsificati attraverso Los Angeles per rivenderli in tutto il territorio americano. Invece che agire immediatamente, il servizio doganale ha preferito iniziare una collaborazione con altre forze di polizia e con investigatori di Microsoft allestendo unoperazione sotto copertura che ha portato allarresto di una persona e al sequestro di migliaia di programmi, manuali e certificati di autenticità Microsoft falsificati. Secondo Microsoft stessa, il materiale sequestrato riproduce in modo molto fedele laspetto dei CD e dei materiali originali, certificati di autenticità compresi. Il materiale sequestrato include circa 31.000 copie contraffatte di Windows Millennium Edition e Windows 2000 Professional; più di 4.300 manuali di Windows XP; più di 93.000 certificati di autenticità contraffatti per Windows Me, Windows 2000, Windows 98 e Office 2000 Professional; più di 25,000 licenze utente false; migliaia di custodie per CD e imballi; migliaia di manuali di Windows 98 e Windows NT(R) e schede di registrazione.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore