Software gratuito, Microsoft non lo esclude

Aziende

Indiscrezioni apparse sulla stampa statunitense, svelerebbero un probabile impegno di Microsoft verso il rilascio gratuito di alcuni software.

Nessuna conferma da parte della società di Bill Gates, anche se Microsoft ha ammesso che esiste il documento di cui parla la stampa americana, ma si tratta solamente di esperimenti marketing. Sono comunque pur sempre di indiscrezioni colte dai giornalisti, che se si rivelassero vere, in toto o parzialmente, rappresenterebbero sicuramente una grande novità: perché non fornire programmi a prezzo zero, garantendosi il guadagno attraverso la pubblicità? Sia online che offline? Lo studio che sta portando avanti Microsoft, sostiene la stampa americana, sembra puntare proprio su questo: dare alcuni programmi gratuitamente, per esempio, Works, PowerPoint e OneNote, assicurandosi l’introito attraverso banner di pubblicità, veicolati attraverso testi o immagini nei più diversi dispositivi, sui computer come sui telefoni cellulari. Qualcuno non esclude che potrebbe essere interessato al progetto anche lo stesso sistema operativo Windows. Altri ritengono che questa mossa sia perfettamente in linea con le novità recentemente annunciate da Microsoft, relative alle versioni Live di Office e Windows. Staremo a vedere, anche perché non è per nulla scontato che i clienti accettino con entusiasmo l’idea di avere sui propri programmi una pubblicità troppo invasiva.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore