Sony: addio ai Pda

Aziende

Lo stop alla produzione dei personal digital assistant in Giappone, segna l’uscita definitiva del colosso nipponico dal mercato dei Pda

Il downpricing in atto nel mercato dei Pda, ma soprattutto l’uscita di sempre più agguerriti e aggiornati dispositivi

mobili ( smartphone e telefoni cellulari dotati di caratteristiche affini ai personal digital assistant), ne stanno minando il mercato. E Sony ha deciso di dare forfait nel settore dei Pda: aveva già dato un mezzo addio tenendo ancora una posizione sul mercato nipponico, ma ora abbandona del tutto. L’uscita di Sony dal mercato giapponese dei Pda, segue di pochi mesi l’annuncio di voler abbandonare il mercato giapponese dei televisori al plasma per concentrarsi sul mercato degli Lcd. Sony in altri termini, secondo alcuni osservatori, sta riorganizzando il proprio core business. Del resto, nelle ultime settimane c’è stato il debutto di Psp, la Play Station portatile, in ritardo nello sbarco europeo; ma soprattutto la sfida a Apple, con il lancio di un anti iPod, a 25 anni dopo l’invenzione del walkman con cui Sony rivoluzionò la musica portatile. Nintendo e Apple sono quindi, al momento, nel mirino di Sony. All’abbandono del comparto dei Pda, il colosso nipponico si rilancia su altri mercato.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore