Sony Bmg chiude definitivamente il caso dei Cd malevoli

Aziende

Si risolve la causa contro il Drm con rootkit, nel software anticopia dei Cd
di Sony

Il caso è chiuso: Sony Bmg, dopo lo scandalo dei Cd con il rootkit nel Drm (il sistema anticopia), può mettere definitivamente una pietra sopra alle polemiche e soprattutto alle cause in tribunale. Il giudice federale i Manhattan Naomi Buchwald ha dato il via libera all’accordo, già reso noto a gennaio: i clienti potranno cambiare i vecchi Cd con nuove copie senza la famigerata protezione anticopia; inoltre Sony Bmg deve fornire il software per rimuovere la tecnologia Xcp. Anche Electronic Frontier Foundation si è dichiarata soddisfatta dell’intesa raggiunta.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore