Sony-Bmg ottiene l’ok Ue, Qualcomm finisce sotto la lente Antitrust

Autorità e normativeNormativa

Via libera alla joint venture discografica. Invece inizia l’indagine Ue sugli
abusi di posizione dominante per l’azienda dei chip per telefonia

L’Unione europea ha dato il semaforo verde alla joint venture discografica tra Sony e la tedesca Bertelsmann: Sony-Bmg era stata bloccata da un ricorso in Europa, ma ora ottiene il via libera Ue.

Invece la commissione europea ha aperto un’indagine sulla californiana Qualcomm, accusata di abuso di posizione dominante nel settore dei chip per telefoni cellulari 3G. Quando l’Europa scelse come standard di terza generazione il Wcdma, Qualcomm aveva promesso di fornire lo standard in licenza alle altre società in maniera “equa, ragionevole e non discriminante”. Qualcomm è tuttavia accusata di aver applicato una tariffa superiore a quella di altri detentori di brevetti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore