Sony chiude la borsa

ComponentiWorkspace

L’azienda ha deciso di ridurre gli investimenti destinati alla ricerca di
chip di nuova generazione

Sony ha deciso di tagliare le spese relative alla divisione dei chip, e sta pensando anche di non produrre in casa quelli destinati alla Playstation 3. L’annuncio arriva da Yutaka Nagakawa, vice presidente esecutivo della multinazionale: ?Quando uscimmo con la Playstation 2 non c’erano aziende di semiconduttori in grado di produrre chip adatti alla nostra console, e dovemmo costruirli in casa??. Ora questa necessità non c’è, e per Sony è probabilmente più conveniente affidarsi a terzi. Sony avrebbe stanziato per i chip circa 3.8 miliardi di dollari dall’aprile 2004 e questa cifra verrà considerevolmente ridimensionata, specifica Nagakawa. L’obiettivo primario è riportare la divisione ad avere una elevata redditività. Se questo comporta produrre i chip di nuova generazione con altri, Sony seguirà questa strada.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore