Sony Clié Peg – TJ25

LaptopMobility

Un nuovo dispositivo ultra-portatile Sony che sfrutta il sistema
operativo realizzato da Palm.

Finalmente è disponibile anche in Italia la serie di palmari Clié prodotta da Sony. Dei quattro modelli della serie, il Peg-TJ25 è quello rivolto al grande pubblico come i concorrenti Tungsten E di Palm, Treo di Handspring e iPaqH1930 di hp: il prezzo è piuttosto attraente (solo 199 euro), la connettività e la dotazione software sono più che buone, e si ha la sensazione di avere tra le mani un ben equilibrato mix di applicazioni da agenda e funzionalità tipiche di un computer portatile. Leggero, (pesa solo 140 grammi), compatto (75,3 x 110,1 x 11,9 mm), è costituito da una scocca ultrasottile in alluminio ed è facilmente trasportabile senza ingombri di sorta. Una volta acceso, arriva la prima sorpresa. Il TJ25, come gli altri modelli della serie Clié, si distingue subito per una scelta in contro tendenza: l’adozione del versatile e intuitivo sistema operativo Palm-OS invece del pur efficace Windows Pocket PC. Il Clié Peg-TJ25 monta infatti la versione 5.2.1, rigorosamente in italiano e leggermente personalizzata, del sistema realizzato da Palm. Sul retroilluminato display TFT a colori (65.536 con risoluzione 320 x 320 pixel) vengono visualizzate le icone con cui si accede alle funzionalità di base e di sistema e ai programmi installati. Per passare da un menu all’altro basta orientarsi con il pulsante ‘a rotella’ oppure, grazie al display sensibile al tocco, selezionare l’icona desiderata attraverso la ‘penna’. I quattro pulsanti, liberamente configurabili, sulla base inferiore del palmare, servono per richiamare le funzionalità più importanti o d’uso più frequente. Nel software fornito in dotazione spicca Documents to Go, l’applicazione utile per trasferire file di Word, Excel e PowerPoint dal Clié al vostro computer e viceversa, e i programmi per la contabilità e organizzazione del tempo (Agenda, Rubrica, Impegni) che rendono il vostro palmare anche un utilissimo organizer. Non solo. Attraverso la porta e il cavo USB, fornito in dotazione, è possibile collegare il TJ25 al PC per trasferire i file e, soprattutto, sincronizzare, con la funzione HotSync, i vostri contatti e appuntamenti con la rubrica di Outlook o con il programma dedicato (Palm Desktop). Oltre alla connessione via USB è supportata anche la tecnologia a infrarossi IrDA. Dal punto di vista del software, il sistema Palm 5.1 offre tutta una serie di garanzie, semplicità di utilizzo e intuitività dei comandi, oltre a un curva di apprendimento bassissima: dopo qualche minuto saprete orientarvi perfettamente all’interno dei menu e delle videate del sistema e delle relative applicazioni. Qualche appunto invece al comparto hardware. Desta infatti qualche perplessità l’adattatore, a cui vanno collegati il cavo per la ricarica e quello USB, che dà sempre la sensazione di una certa precarietà, e la penna retrattile che risulta in mano un po’ troppo leggera e sottile. Gli 11 Mb di memoria interna, più i 5 dedicati al sistema operativo, si esauriscono facilmente e occorre ricorrere, troppo presto, all’acquisto di una memory card (della serie Memory Stick Pro) da inserire nell’apposito slot. Questi sono comunque difetti marginali che non vanno a inficiare la qualità finale di un prodotto versatile, semplice da usare e dal prezzo estremamente attraente.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore