Sony e Ibm assieme per il chip della Playstation 3

Workspace

I nuovi microchip sviluppati da Ibm non saranno solo per la playstation, ma per tutti i micro-device del futuro

Sony ha stretto un accordo con Ibm per lo sviluppo di un micro-processore ad altre prestazioni dedicato alle prossime uscite indirizzate al pubblico consumer, compresa la PlayStation 3. Laccordo dovrebbe portare a Ibm degli introiti compresi tra i 2 e i 4 miliardi di dollari nei prossimi tre anni e rappresenta un altro grande successo per il settore dei semiconduttori di Ibm che già lo scorso anno era arrivato a 3,5 miliardi di dollari, solo per le commissioni da terzi. John Kelly, vice-presidente senior per le tecnologie di Ibm, ha spiegato che il nuovo chip chiamato in codice Cell sarà progettato nei laboratori di Armoni, N.Y. e prodotto nei nuovi stabilimenti di East Fishkill, sempre nello Stato di New York. Il piano è di terminare la fase di progettazione entro il 2002 e partire con la produzione nel 2003. Il microchip processerà le informazioni alla velocità dei supercomputer, e sarà compatibile con le comunicazioni a banda larga che richiedono velocità di calcolo molto maggiori di quelle normalmente disponibili oggi su palmari e pocket-pc. Un portavoce di Sony ha confermato che la società ha raggiunto laccordo con Ibm per lo sviluppo dei chip di prossima generazione, ma nessuna delle due società ha fornito ulteriori dettagli.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore